Ricette

Abbinamento di…vino

Nonostante io sia una gran brontolona e mi lamenti sempre per tante cose, mi ritengo una persona fortunata. Quantomeno in quello che succede all’interno delle mie quattro mura e soprattutto nella suddivisione dei compiti di casa.

Mio marito è bravo in tutto e, quando vuole, mi aiuta, non c’è che dire. Indubbiamente dopo una giornata fuori casa lungi da me pensare che possa dedicarsi lui alle faccende domestiche, anche perché teoricamente sarebbe il mio compito.

È pero da definirsi uno Chef mancato. Di lavoro fa tutt’altro, ma ha una grande passione per la cucina. Ogni volta che sente il bisogno di creare, si inventa una ricettina per noi.

Per esempio il risotto, appuntamento fisso del martedì, per il quale trova sempre una combinazione di ingredienti diversa. A volte inventa di sana pianta, a volte trova conferme dalle ricette di internet.

A lui non piace solo cucinare, ma anche mangiare, per questo motivo non si accontenta mai del risultato. Vuole sempre migliorarsi.

Ogni ricetta che crea o prova viene accompagnata da un vino, perché dice che così si esalta meglio il sapore del piatto.
Io, invece, ignorante in materia, di vini ci capisco poco pertanto mi dedico alla parte più pratica: mi siedo e mangio!
A tutte queste raffinatezze perciò ci pensa lui, sia quando a cucinare è lui sia quando tocca a me.

Sul sito di Tannico, Azienda con un magazzino qui a Milano, vi è una vasta quantità di vini.

Si può definire come una vera e propria enoteca con a disposizione un team di sommelier pronti ad assaggiare ogni tipo di vino che venga messo in vendita, per garantire l’altissima qualità di ognuno di loro. Hanno oltre 50.000 bottiglie conservate in modo che non subiscano in nessun modo gli sbalzi di temperatura, anche durante il trasporto. Le bottiglie infatti non corrono nessun tipo di rischio e arrivano perfettamente integre a destino.

Quando mio marito ha preparato il risotto con gli scampi e la burrata, ci ha abbinato l’Ortrugo  ovvero un vino bianco frizzante.
Bevuto ad una temperatura tra gli  8 e i 10 gradi è adatto a tutti gli antipasti di pesce, agli antipasti di terra e appunto ai crostacei. Il prezzo è di circa 8 euro la bottiglia, certamente da riservare per le grandi occasioni, come il nostro martedì (solitamente definito da tutti come “traumadì”), serata ideata da noi appositamente per risollevarci l’umore.

Comunque, sebbene vi abbia svelato i due ingredienti principali di questo risotto fantastico, la ricetta nello specifico è segreta! Ma mio marito lo conosco bene, provate a corromperlo con una buona bottiglia di vino e vedrete che vi dirà tutto!

 

Emanuela

 

Rispondi