Lifestyle

Ali e Radici

DSC03271 copiaFin dai tempi dell’Università sapevo che avrei trascorso un periodo all’estero ma mai avrei immaginato che li avrei costruito la mia famiglia, la mia vita adulta. Ed invece eccomi qui, marito italiano e figlia irlandese!

Quando decidi di trasferirti non sai esattamente cosa ti aspetta, i tuoi obiettivi sono l’unica certezza che ti accompagna in questa avventura…e nel mezzo, nella strada per ottenerli, si definisce per te una vita completamente nuova, fatta di culture diverse, gente nuova, abitudini e quotidianità per te non usuali. All’inizio non è facile ma pian piano, senza neanche accorgertene, tutto ciò diventa anche tuo, lo apprezzi e ti piace.

L’oceano freddo, le colline verdi, i bambini a maniche corte con 15 gradi, la gente che ti saluta anche se non ti conosce, il rumore del postino nella fessura della porta, la colazione salata, il caffè lungo, il tea delle 5 e la cena delle 6, i panni stesi su una corda tesa nel giardino di casa, offrire del whiskey all’idraulico a metà mattina invece di un caffè, l’odore di Guiness la sera ad ogni angolo della città, i bambini con le facce disegnate o mascherati ogni mese dell’anno, il trekking nella natura anche in pieno inverno, il natale che inizia ad ottobre, le divise delle scuole, le mani da riscaldare con un bicchiere di cartone pieno di cappuccino mentre si aspetta il bus alla fermata, mamme che fanno jogging spingendo un passeggino, il suono del camioncino dei gelati e le corse dei bambini, l’assenza completa dei benzinai, la guida a destra, le macchine a 7 posti e le famiglie numerose, il cinguettio degli uccellini la mattina presto, il giornale sul tappettino della porta di casa ed un dialetto a volte ancora incomprensibile.

DSC_1488 copia

Per molte persone l’idea di lasciare il proprio paese può sembrare come sdradicare le proprie radici, ed ammetto che all’inizio mi sentivo cosi anche io, ma ora invece sono come un albero i cui rami son cresciuti tanto da avere foglie che cadono in autunno e foglie che ancora sverdeggiano d’estate.

Amo tornare in Italia appena posso perchè da quando non ci vivo più il profumo della mia casa d’infanzia è più buono, il cappuccino del bar sotto casa più saporito, e gli amici sempre pronti ad accoglierti con un abbraccio ed un sorriso più veri. Ed è li che capisci quali sono le cose importanti della tua vita…quelle radicate, che ti tengono strette a se’ nonostante la lontananza.

DSC03264 copia

Rispondi