Mamma&Bambino

…arriva BIANCA!

unnamed-1Il racconto di Giuliana e delle sua piccolina: BIANCA.

Voglio immaginare che Bianca abbia deciso di venire al mondo due mesi e mezzo prima, per conoscere la sua mamma in anticipo.

Per stressarla ben bene prima del tempo, per vedere fino a che punto possono tremarle le ginocchia. Perché ho imparato che, da quando conosco mia figlia, ogni volta che ho paura per lei, mi tremano forte le gambe. Notti passate in bianco a pensare che lei era in ospedale, che lottava per la vita, un groviglio di fili, cerotti, spie luminose, un passerotto che mangiava col sondino…notti con il telefono vicino al cuscino aspettando quella telefonata che, per fortuna, non è mai arrivata.

Non sono mai rimasta di notte con lei li, non so per quale strano motivo, penso che si sia trattato di una sorta di difesa, perché io davanti a quell’incubatrice riuscivo solo a pensare male. Ho preso mia figlia in braccio per la prima volta dopo 17 giorni dalla nascita: era magrolina e lunga, una mini testa su un mini corpo con delle mini mani e mini piedini… La cosa più bella e più fragile che avessi mai visto… mi guardava, e penso che la mia espressione non fosse proprio quella da madre, bensì quella da oddio-cosa-ci-faccio-con-sto-fagotto, tipo quando sei single e a una festa ti passano un marmocchio di qualcuna per farti provare l’ebbrezza di essere genitore.unnamed-2

Bianca, nonostante sia nata in condizioni sfavorevoli per un errore medico, si è ripresa alla grande e ora si fa fatica a distinguerla dagli altri bimbi della sua età, e io so di essere molto molto fortunata ad averla con me. Tutte noi mamme siamo speciali, chi per una chi per un’altra cosa, e le mamme dei bimbi prematuri sono mamme speciali perché riescono ad entrare nella dimensione dei loro piccoli e, a portarli al di fuori di quel mondo ovattato fatto di attese, nottatacce, lucine e incubatrici che conoscono appena nati, per far conoscere loro il mondo in cui viviamo.

 

ig @giuls0406

1 thought on “…arriva BIANCA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *