Ricette

Cream Tart: un capolavoro di torta!

Cercavo una torta per il quinto compleanno di mia figlia Vera e, come ogni anno di questi tempi, ecco che senza cercarla è arrivata l’ispirazione!
Un vero must di questo periodo è proprio la Cream Tart.
La conoscete già?

Cream Tart

È una torta che si presta per le più svariate personalizzazioni. Innanzitutto perché è possibile realizzarla nella forma che si preferisce, classica rotonda o rettangolare oppure a forma di lettera/numero, ecc.. e poi perché è possibile scegliere il tipo di farcitura (frutta o cioccolato).

A farmela scoprire sono state le amiche di Tentarnoncuoce.
Ho visto la foto su Instagram e ne sono rimasta follemente innamorata! Perciò ho deciso che quella torta sarebbe stata perfetta.

È risaputo che non sono una cuoca perciò tra il dire e il fare… c’era di mezzo di tutto e di più!

Non amo fare prove e riprove, assaggi ed esperimenti, per me tutto deve essere il risultato di “buona la prima”!

Mi ha convinto il fatto che la torta si potesse fare in due tempi: il giorno prima con tutta la calma, la base, mentre la mattina della festa avrei potuto decorarla con le creme fresche. Perciò andata! A quel punto se il giorno precedente avessi avuto un flop clamoroso con la farina, avrei potuto rifarmi con il piano B, ovvero con una qualsiasi torta più classica.

A differenza del capolavoro di Gabriella, realizzata realizzato con frutta e fuori, ho preferito la versione al cioccolato. La mia festeggiata è un po’ difficile in fatto di gusti, ed essendo il suo giorno, l’ho voluta accontentare ovviamente!

Partendo dagli ingredienti che ha usato lei, ho fatto qualche variazione.

Cream Tart

Ingredienti

Per la base:

  • 950 gr Farina
  • 500 gr Burro
  • 140 gr Zucchero a velo
  • 50 gr Zucchero semolato
  • 6 tuorli d’uovo

Per la crema:

  • 1 kg Mascarpone
  • 1 lt Panna liquida già zuccherata

 

Per le decorazioni: (a piacere!)

Per quella che ho preparato io:

  • 4 oreo
  • 9 mini wafer
  • 2 biscotti ricoperti di cioccolato tipo oro saiwa

Procedimento

Innanzitutto ricavate delle forme con della carta forno. Nel mio caso ho disegnato il numero 5, che poi ho ritagliato, dopodiché se non avete la sac à poche, preparate un sacchetto trasparente di quelli per congelare gli alimenti oppure, sempre utilizzando la carta forno, preparate un cono.

Cream Tart

Per preparare la base, potete procedere in 2 modi: se siete fortunate e avete un robot da cucina, potete unire lì la farina col burro freddo. Se invece come me non siete munite di robot potete procedere nella maniera classica con un bel contenitore capiente è un frullatore elettrico.

Nel caso non riusciate a farci stare tutto, potete dividere in maniera equa gli ingredienti e procedere in 2 volte per poi unirli alla fine. Il composto che avete ottenuto è la vostra pasta Sablee (dal francese “sabbia”) proprio per l’aspetto che deve avere.

Unite lo zucchero a velo e i tuorli e impastate tutto a mano il più velocemente possibile (in quanto altrimenti il calore delle mani scioglierà il burro) fino ad ottenere un composto compatto e liscio.

Dividete il panetto in quattro parti e mettetelo in frigorifero nella pellicola trasparente per almeno un paio di ore.

Trascorso il tempo, stendete uno alla volta ogni panetto (potete usare due fogli di carta forno per non farlo appiccicare sul matterello). Lo spessore deve essere di 0,5 cm circa e appoggiando le sagome, con un coltello ritagliate le forme.

Disponete ogni forma ottenuta su una teglia e cuocetela in forno a 180° per 10 minuti.

Attenzione a non spostare le basi dalle teglie prima che siano completamente raffreddate in quanto potrebbero rompersi!!!

Per la crema, versate in un contenitore la panna liquida già zuccherata ed il mascarpone e montate con un frullatore elettrico fino ad ottenere una crema corposa.

Prendete una delle vostre basi e disponetela nel piatto ultimo col quale andrete a servire la vostra torta. Inserite la crema ottenuta in una saac à poche (se l’avete) oppure nel cono o nel sacchetto per alimenti precedentemente preparato (tagliatene un angolino) e ricoprite la superficie dei biscotti con delle fiammette una vicina all’altra.

Appoggiate delicatamente la seconda base sopra a quella che avete appena farcito e ricopritela nello stesso modo con altre fiammette.

Disponete le altre decorazioni a vostro piacimento.

Dunque com’è andata?

Emanuela

Rispondi