Ricette

Fiori di gnocchi di semolino gratinati

IMG_1522

Ecco una ricettina che ci rievocherà la nostra infanzia, con il suo sapore di latte e quella crosticina di formaggio che rendono questo piatto molto gustoso!

Gli gnocchi di semolino sono davvero facili da fare in casa e con l’aiuto dei nostri bambini potremmo creare un momento di gioco per farli pasticciare come piace a loro!

Questa è la versione degli gnocchi alla romana, che prevede nell’impasto l’uso dei tuorli d’uovo  e una gratinatura di burro e formaggio, ma per i bimbi più piccini potrete tranquillamente  non mettere le uova e magari condirli con un buon sugo, il risultato sarà senza dubbio buonissimo!

Per renderli più carini potete usare dei taglia biscotti e creare delle formine carine che daranno al vostro piatto un tocco più divertente.

Ingredienti per 4 persone:

– 1 bustina da 250 gr di semolino

– 1 litro di latte

– 50 gr burro

-100 gr burro fuso

-3 tuorli d’uovo

-100 gr parmigiano grattugiato

– sale qb

Procedimento:

Versare in una pentola il latte e portarlo al bollore, far cadere a pioggia il semolino e aggiungere il burro ( 50 gr) e un pizzico di sale.

Girate molto bene il composto con una frusta per evitare il formarsi di grumi, sarà pronto quando lo vedrete compatto, ci vorranno pochi minuti; ora unire i tuorli d’uovo e amalgamare bene.

Spennellate una teglia con acqua fredda e stendete subito il semolino formando uno strato di almeno 1 cm di spessore, livellate bene aiutandovi con un cucchiaio bagnato.

Lasciate raffreddare e solidificare il composto.

Con un taglia biscotti ricavate le formine  e disponetele in una pirofila precedentemente imburrata…..Gli scarti potete reimpastarli, stenderli e creare altre formine.

IMG_1517

Ora spennellate  con il burro fuso i vostri gnocchi e cospargeteli di abbondante parmigiano grattugiato.

IMG_1519

IMG_1521

Infornate a 200° fino a che la superficie sarà dorata,  per circa 20/30 minuti.

Ecco pronti i vostri gnocchi di semolino gratinati!

IMG_1526

By Sonia (www.lacasadellebriciole.blogspot.com)

Rispondi