Lifestyle

Musica classica & bambini… Il binomio perfetto!

simboli-senza-giunte-della-nota-musicale-texture-tune-22477969In tantissimi abbiamo sentito dire che la musica classica, in teoria, aiuterebbe nella crescita dei bambini!

Ma non si parla solo di voci… Vi sono infatti moltissimi studi scientifici riguardanti l’accostamento musica e bambini, e quindi gli effetti prodotti da questo binomio.

Ma cosa farà di così particolare la musica classica?

 

Ebbene, questa musica, specialmente quella barocca, e in particolar modo quella di Mozart, aiuterebbe il bimbo a calmarsi, agendo sul metabolismo… Agisce su uno sviluppo comunicativo migliore, migliora l’armonioso coordinamento dei movimenti fini e l’equilibrio.

Insomma questo Mozart sembrerebbe proprio un toccasana, un rimedio… In realtà lo è! Infatti molti sono stati gli studi che hanno portato la comunità scientifica ad affermare che l’utilizzo di tracce sonore di Mozart hanno effettivamente un risvolto positivo sul miglioramento dei prematuri, riducendo la loro permanenza in incubatrice e velocizzando e migliorando gli outcomes.

Come per i prematuri vi sono stati eccellenti risultati anche nella terapia di bimbi che hanno, sfortunatamente, subito ictus dopo la nascita, riducendo l’insorgenza di attacchi ischemici e migliorando la loro situazione.

Gli studi hanno dimostrato che solo Mozart ha i migliori effetti sui neonati. Infatti, come dimostra anche la Dott.ssa Ronit Lubetzky (coordinatrice degli studi al Medical Center di Tel aviv), la linearità di questa particolare corrente classica non si riscontra in altri autorevoli autori (Bach, Beethoven o Bartok).

Agendo infatti sulla corteccia prefrontale dei neonati, porzione cerebrale in sviluppo, tali musiche sembrerebbero avere una correlazione con ciò che il bimbo ode quando si trova ancora nella pancia della mamma, ovvero rumori ritmici come il battito del cuore o i respiri.

La musica quindi non solo calma i nostri bimbi, non solo agisce da motore creativo per le loro fantastiche idee, non è solo un filo conduttore migliorativo delle loro spiccate capacità comunicative. Ma migliora anche la creazione di legami neuronali durante lo sviluppo, agisce su un precoce ed efficace sviluppo intellettivo.

images

Qui vi consigliamo un’interessantissima lettura, un Best Seller, un manuale su come impiegare la musica nella crescita dei bambini! Da Don Campbell, che ha dedicato l’ultima parte della carriera all’approfondimento di questo curioso argomento, raccogliendo studi ma anche testimonianze, ecco L’effetto Mozart. Curarsi con la musica“.

Buona lettura a tutte!

Rispondi