Quante volte ci soffermiamo a guardare ed ammirare la nostra casa che prende sempre più forma: un tavolo, un complemento d’arredo, una mensola in più. Ma se ci fosse ancora una parete bianca della quale non abbiamo la più pallida idea di come migliorare?

Abbiamo un salone abbastanza grande e arredato, l’unica pecca era la parete vuota sopra il divano che non sapevamo come elogiare.

Io avrei voluto appenderci uno specchio grande tutta la parete, mentre mio marito preferiva il rivestimento in pietra. Così abbiamo optato per entrambi e il risultato è stato senza dubbio migliore di ogni aspettativa!

 

Parete con rivestimento in pietra

 

Lo specchio ingrandisce la stanza rendendola più ampia e accogliente e le pietre donano quel tocco di originalità che io adoro. Insieme trasmettono serenità e armonia in casa.

Abbiamo inoltre aggiunto una tavola di legno, tinta da noi del colore del divano, per completare la nostra opera. Abbiamo impreziosito il tutto con vari complementi d’arredo di Maison du Monde, vecchie riviste della casa, una foto di famiglia e un contenitore del vino che le dà un motivo rustico.

 

Le pietre avanzate abbiamo pensato di apporle all’entrata della cucina. Con quelle abbiamo creato un piccolo arco in cartongesso insieme a dei mattoncini che vanno piano piano a terminare dietro il mobiletto sottostante la parete, preso anche quello da Maison du Monde.

Su questi pannelli in pietra è possibile appendere leggeri quadretti e mensole che completano la parete secondo il proprio gusto. Per quanto mi riguarda, trattandosi di una cucina, ho inserito una mensola rustica su cui appendere tazze e piccole lanterne bianche per donare un contrasto di colori.

Il rivestimento in pietra si sposa bene con qualsiasi stile di arredo, dallo Shabby Chic al moderno, ovviamente in base al tipo di pietra scelta. Dopodiché c’è solo da sbizzarrirsi e decidere se ultimare l’intera parete o fermarsi a metà.

parete bianca
Arco in cartongesso e rivestimento in pietra

 

E voi, che ne pensate? Come sfruttereste una parete bianca?

 

Federica Ferrali

Rispondi