Moda

Pitti Bimbo 86

Pitti Immagine Bimbo 86 è  il salone  di riferimento per la moda e il lifestyle del bambino che si è svolto come sempre nella bellissima cornice di Fortezza da Basso di Firenze.

 

Questa edizione è stata una asorta di grande Film Festival, con le sue diverse sezioni e i suoi diversi stili raccontati da grandi poster illustrati.

PITTI LIVE MOVIE: ecco  il tema di questo Pitti Bimbo 86.

Il tema del cinema fa da filo conduttore, da qui la mostra “The ExtraordinaryLibrary 2. Cinema e spettacolo”, 100 libri illustrati per ragazzi selezionati da Bologna Children’s Book Fair.piatti bimbo 86

A “definire l’anima” di ciascuna area della fiera è stata un’opera scelta tra i lavori degli artisti che sono stati protagonisti proprio della Mostra Illustratori della Bologna Children’s Book Fair.

Tutte le opere sono state esposte nel grande piazzale della Fortezza da Basso.

Questo Pitti Bimbo ha visto il debutto  diversi brand tra cui Colmar Originals; Bandits London, che ha presentato la collezione Bandits Girl creata dalla designer brasiliana Ana Konder; K-Way; RRD – Roberto Ricci Designs, che oltre alla collezione A/I 2018-19 ha lanciato “Winter Storm Kid”, un capo realizzato con il metodo esclusivo RRD Holystic Tecnology 3; DUO Boys and Mini Me Girls, il marchio creato dalla designer Natasha Zinko; Sophia Webster, la griffe di calzature che presenta la sua collezione mini, dedicata alle più piccole.

Numerosi sono stati i rientri dei brand  prestigiosi, tra cui quello di Miss Blumarine , di Timberland , e di Chicco con la nuova linea Start Up.

I brand spagnoli hanno deciso di andare in  scena con una sola  sfilata: “Children’s Fashion From Spain”, organizzata da ICEX-España Exportación e Inversiones, insieme all’Ufficio Economico e Commerciale dell’Ambasciata di Spagna a Milano e con la collaborazione di ASEPRI, la principale associazione spagnola del settore della moda e della puericultura.

Protagonisti della sfilata sono stati : Barcarola, Boboli, Desigual, Foque, Mayoral, Tartaleta e Tuc Tuc.

Ma di scena sono andati anche i brand del lusso sartoriale come: Amelie et Sophie, La Stupenderia, Lamantine Paris & Milan, Nikolia, Pèro, Piccola Ludo, The Small Gatsby e Velveteen.

KidzFIZZ è l’area che raccoglie le collezioni più creative dei marchi che lavorano sulla sperimentazione di forme, materiali e modalità di presentazione; abbiamo trovato i brand: Alitsa, Andorine, Iglo+Indi, Le Mu, Maà+Manuela De Juan, Mr Uky, Unlabel Kids, Zombie Dash.

Pitti Bimbo 86  inoltre  ha ospitato “Pirouette’s One to Watch Award”;  un premio nato per supportare designer emergenti e giovani brand di childrenswear, ideato da Pirouette Blog.
Infine, il salone sarà l’occasione per presentare le anticipazioni della ricerca “Creando bambini. Discorsi, esperienze e rappresentazioni dell’infanzia nella moda bimbo”.
Questa edizione sarà ricordata anche per la sfilata di Monnalisa che ha festeggiato i suoi 50 anni della sua fondazione.

 

Rispondi