Ricette

Polenta? Solo se è Valsugana!


Per me dire polenta equivale a dire famiglia. Ho origini bergamasche e questo alimento ha sempre fatto parte della mia cultura culinaria. E’ ancora vividissimo nella mia mente il dolce ricordo della mia nonna in cucina, mentre con il cucchiaio di legno mescolava la polenta nel paiolo di rame.

Oggi è mia madre che si occupa di portare avanti la tradizione e, devo dire forse troppo poco di frequente, prepara questo alimento per tutta la famiglia.

Da sempre, la scelta della marca ricade su Polenta Valsugana: è il brand leader di mercato, facilmente reperibile in tutti i punti vendita della grande distribuzione.

Noi la preferiamo nella sua versione classica, come comfort food nella stagione più fredda. Si prepara in soli 8 minuti e, anche se si è in ritardo sulla tabella di marcia della preparazione del pranzo, questa è sempre un’ottima soluzione. Ci piace accompagnarla con uno spezzatino di carne e funghi, oppure con della selvaggina, come sostituto del pane.

Si tratta di farina di mais, naturalmente senza glutine e adatta, quindi, anche agli intolleranti o celiaci. Contrariamente a ciò che si può pensare, inoltre, la polenta non è un alimento calorico e pesante: la percentuale di grassi è solo dell’1,2% ogni 100 gr. L’apporto calorico aumenta a seconda del cibo che si va ad accompagnare.

E, per l’appunto, l’abbinamento che preferisco è senz’altro l’accoppiata con il formaggio. Un piatto molto calorico, dovuto alla presenza del formaggio e del burro fuso che si utilizza per la guarnizione finale. Ma una volta ogni tanto possiamo concedercela!

La ricetta è semplicissima. Basta portare la polenta a cottura e, per ultimo, aggiungere del formaggio a pezzetti. Noi lo facciamo arrivare direttamente dalla montagna, ma va bene un qualsiasi formaggio. Il calore in pentola lo farà sciogliere completamente e si amalgamerà alla perfezione! Per finire, basterà versare sopra del burro precedentemente fuso con dell’erba salvia. Davvero una goduria per il palato!

Ma forse non sapete che è possibile utilizzare la polenta per moltissime altre preparazioni non necessariamente legate all’inverno. La versatilità di questo alimento è davvero una grande risorsa.

Innanzitutto, la porzione che avanza non si butta! Può essere riciclata il giorno successivo per delle ricette salvaspreco. L’avete mai provata tagliata a fette con sopra del formaggio tipo gorgonzola o taleggio? Buonissima! Oppure a cubetti per degli spiedini durante un aperitivo accompagnata da rondelle di salsiccia. O ancora, sotto forma di crostini a guarnire un’insalata.

Io adoro anche la versione “dolce”: polenta e zucchero. Mi ricorda la mia infanzia. La farina di mais, poi, può essere tranquillamente impiegata come la farina tipo 00 per la preparazione di dolci di vario tipo, come torte, crostate o creme.

Le ricette sono davvero moltissime. Basta dare sfogo alla fantasia. E se cercate ispirazione, il sito di Polenta Valsugana è ricco di gustosissime idee.

Gloria 

Rispondi