Ricette

Alici al limone alla ligure con pomodori ciliegini

Un piatto sano, saporito e veloce da preparare: alici al limone alla ligure con pomodori ciliegini

 

Siamo in vacanza in Liguria ovviamente anche il piatto che prepariamo oggi appartiene alla cucina tradizionale della regione, e per la precisione si tratta delle alici al limone alla ligure con pomodori ciliegini. Le alici, che sono poi le acciughe, vengono classificate come pesce azzurro, ed è risaputo che il pesce azzurro faccia bene, perché ricco di omega 3 e di acidi grassi insaturi, quindi è davvero un peccato non provarle! Sono buonissime e il piatto è come al solito veloce da fare, si cucina in dieci minuti scarsi, cinque tra pulizia del pesce e preparazione e altri cinque scarsi di cottura. Dato che è estremamente prelibato si mangia ancora in meno tempo!

 

Alici al limone alla ligure con pomodori ciliegini
Alici al limone alla ligure e pomodorini in cottura

Ingredienti 

  • 500 gr di alici
  • 12-15 pomodori ciliegini
  • Il succo spremuto di un limone
  • Un paio di spicchi di aglio
  • Prezzemolo
  • Olio extravergine d’oliva

 

Procedimento 

Inizia preparando un trito bello fine di prezzemolo e aglio, e tienilo da parte pronto all’uso sul tagliere.

Pulisci per bene le alici, ovvero togli la testa e le interiora, lavale, asciugale, poi aprile a libro e togli la lisca centrale.

Versa un filo di olio in una padella capiente, adagia le alici a raggiera, aggiungi il succo di un limone e lascia cuocere a fuoco basso per un paio di minuti. 

Intanto taglia in quattro i pomodorini ciliegini e aggiungili, insieme al trito di aglio e prezzemolo, in padella. Proseguii la cottura per un altro paio di minuti, giusto il tempo di far appassire i pomodorini, e le alici alla ligure sono pronte.

 

 

{Un’altra versione dello stesso piatto prevede, al posto della cottura in padella, semplicemente la marinatura in abbondante succo di limone, per almeno 4/5 ore. Però, per quanto conosca da anni il pescivendolo qui a Celle dove compriamo il pesce, e sappia perfettamente che la materia prima è di eccellente qualità e freschissima, ho sempre un po’ di ansia a mangiare pesce crudo fresco, cioè senza che sia stato abbattuto. Per quale motivo, ti chiederai. Perché purtroppo anche il pesce azzurro è a rischio anisakis (un vermetto che si annida nello stomaco del pesce, ma che ha la brutta abitudine di migrare altrove, quindi si rischia di mangiarselo, con conseguenze spiacevoli). Pertanto di questa variante sono a conoscenza e la riporto per chi volesse provarla, consiglio però con pesce precedentemente abbattuto per evitare rischi.}

 

 

Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *