Lifestyle

I “giusti” accostamenti nel design: mobili come abiti

Credo, infatti, che non sia possibile giudicare come giusti alcuni accostamenti di mobili e pensare che altri invece possano essere sbagliati.

 

design
(foto Pinterest)

Il design, come la moda, è fatto per essere personalizzato.

Anche se esistono studi e modalità di pensiero su di esso, il bello sta proprio nel poter mixare stili e tipologie secondo le proprie necessità ed il proprio senso estetico. Un po’ come accade con i vestiti che scegliamo di indossare, così da esprimere il nostro stile nell’abbigliamento.

 

design

 

Un accostamento che mi piace particolarmente per la zona da pranzo, per esempio, è la ruvidità del legno naturale di un tavolo affiancata alla chiarezza ed alla pulizia nelle linee delle sedie in pvc trasparente tipo Kartell.

Il “tavolaccio” con le sedie trasparenti in foto è perfetto sia per una sala da pranzo che per un ambiente di lavoro. Ho personalmente scelto questo accostamento quando ho progettato gli interni del mio laboratorio di Wedding & Party Design.

 

design

In una sala da pranzo, invece, trovo che queste sedie trasparenti sarebbero perfette se complete di cuscini in pelo bianco, che riportano alla mente lo stile scandinavo tanto di moda adesso.

Ogni persona può interpretare il design a proprio modo e seguendo i propri gusti, proprio come fa al mattino quando sceglie cosa indossare. Per questo, per ognuno di voi lettori che troverà piacevole la mia scelta di accostamento, ce ne sarà un altro che la troverà orrenda. Ma il bello è anche questo.

Riuscire ad interpretare l’arredamento e giocarci, farsi ispirare e captare le tendenze del momento ma non farsi sopraffare da esse, avere sempre la capacità di scelta senza dimenticare di personalizzare gli ambienti secondo il proprio gusto estetico.

In questo modo si vincerà sempre la battaglia dello stile nell’arredamento.

 

Marialuigia Girone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *