Cultura

Halloween o Dia de Muertos

 Dia de Muertos

 

Un po’ per lo spirito festaiolo, un po’ per la vicinanza con gli USA in Messico entrambe queste giornate sono celebrate quasi fossero una il prosieguo dell’altra.
Halloween è spettacolare. I messicani non si pongono il problema del Sacro e del profano, è una festa e perciò folclore! Per questo, in Messico mi è capitato di partecipare a tre feste nello stesso giorno, organizzate alla grande con decorazioni in giardino fatte da scenografi professionisti ed effetti speciali degni dei migliori film horror !! Dia de Muertos
Vere gare di porte decorate a tema, il dolcetto e scherzetto è una cosa seria e se i bambini bussano alla tua porta dentro devono trovare oltre ai padroni di casa mascherati, dolcetti a tema e pacchettini personalizzati.
Ho ballato a scuola di Benedetta per l’occasione, incinta di 5 mesi con un costume da gatto nero…insomma il 31 ottobre tutti si impegnano per festeggiare questa ricorrenza spettrale.
 Dia de Muertos

Poi passata la festa di Halloween arrivano le cose serie, per così dire: DIA DE MUERTOS, che sono la festività tipica messicana in occasione del primo novembre. Si ricordano i defunti come da noi ma con uno stile decisamente più colorito. Dia de Muertos
La tradizione prevede che vengano allestiti degli altari. Prima si facevano sulle tombe ora si fanno in casa. Su questi vengono messe tutte le cose che piacevano alla persona cara estinta: cibo, libri, sigarette e alcolici. Si cucinano delle pietanze complicatissime e viene sistemato tutto su un tavolo decorato con fiori candele e fotografie. La credenza popolare dice che lo spirito prende l’essenza di quelle cose.
Gli scheletri sono scherzosamente rappresentati vestiti e danzanti… Per deridere la morte in un gesto scaramantico, da cui l’immagine della Catrina; la rappresentazione popolare della morte con sembianze di donna, reso così celebre dai muralisti Posada e Diego Rivera marito di Frida Kalho.

 Dia de Muertos
Pensate che a scuola hanno anche indetto il concorso delle Catrine e noi modestamente abbiamo vinto con la “calaca Unicorno”…Cioè ha vinto BB!

 Dia de Muertos
Per l’occasione le decorazioni si sprecano, bandiere intagliate di carta velina che rappresentano la morte, colori sgargianti e pan de muertos: una brioche lievitata e ricoperta di zucchero che ha come decorazione delle ossa fatte di pane.

Insomma in Messico non si fanno mancare nulla!

 

Claudia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *