Creatività

Il calendario dell’avvento 2018

Cosa regalare ogni giorno e come distribuire bene i vari regali.

Avete già deciso che stile avrà il calendario dell’avvento di quest’anno per i vostri bambini?

Se ancora siete indecise vi lascio un paio di articoli dai quali prendere spunto:

Calendario dell’avvento home made

 

Ispirazioni di Natale – I più belli calendari dell’avvento fai da te

 

Una volta scelto come farlo, io intendo invece darvi una mano a decidere cosa metterci dentro.

Partiamo da un presupposto: sebbene sia vero che quello che sta per iniziare è il periodo dell’anno in cui si concedono maggiori “sgarri” ai più piccoli di casa (ma anche ai noi stessi, dai…), è altrettanto vero che non possiamo iniziare al primo di dicembre a far mangiare loro grandi quantità di cioccolata.

Di conseguenza, un buon calendario dell’avvento è a mio avviso quello che fa piccoli pensierini che solo in rari casi sono da mangiare.  A tal proposito, vi lascio di seguito qualche idea su come organizzare ogni singolo giorno, ricordando però che in molti casi le scelte vanno adattate a seconda delle preferenze dei vostri cuccioli.

 

La scelta dei regalini divisi per categoria.

  •  CIOCCOLATO

Come dicevamo, all’interno di un calendario dell’avvento che si rispetti bisogna comunque considerare qualche giorno in cui faremo trovare un pò di cioccolata. Potete optare per degli ovetti o dei pupazzetti con il disegno di Babbo Natale, oppure per le versioni natalizie dei prodotti kinder, o ancora per dei simpatici contenitori natalizi di smarties.  Abbiamo in tutto 24 giorni da “riempire”: decidiamo che 4 giorni del nostro calendario dell’avvento saranno a base di cioccolata.

  •  OGGETTI NATALIZI

Per iniziare a scaldare l’atmosfera, si può occupare qualche altro giorno del calendario con piccoli oggetti natalizi: adesivi, stampini, palline per l’albero, occhiali buffi… Diciamo che indicativamente andiamo ad occupare in questo modo altri 10 giorni.

 

 

Io ho optato anche per un paio di calzini (ma potete anche scegliere le pantofole); delle formine per fare i biscotti; una tazza a tema Natale (quella con la parte sotto porta biscotti).

In questi casi, siccome nelle mie buste questi regali non ci stanno, ho deciso che li gestirò come se fossero delle mini cacce al tesoro, inserendo un indizio al posto del regalo (se scegliete questa idea, ricordatevi di mettere questi oggetti la domenica, così la mattina avrete più tempo).

Altri 4 giorni ci sono (le formine le dividiamo in un paio di occasioni).

 

CALENDARIO AVVENTO
Pantofole a tema natalizio acquistabili da Flying Tiger
CALENDARIO AVVENTO
calzini a tema natalizio acquistabili su Amazon

 

  •  REGALI AD HOC

Cinque giorni utilizzateli per far trovare ai vostri bambini qualche piccolo gioco che sapete piacergli molto. Io ho scelto la plastilina e qualche nuovo utensile per giocarci. Potete anche optare per l’argilla dry (la conoscete? E’ fantastica!!), qualche nuovo pennarello, nuovi piccoli peluches o macchinine…

 

  •  RICORDO 2018

L’ultimo giorno del calendario dell’avvento, il 24, vi consiglio di inserire un piccolo pupazzo di feltro da appendere all’albero a cui avrete aggiunto l’anno in corso. Creerete così una tradizione che di anno in anno andrà ad aggiungersi al vostro albero famigliare. Il mio pupazzetto 2018 sarà un gufetto con un buffo berretto, e andrà ad aggiungersi a un Babbo Natale (2016) e a un angioletto (2017).

 

 

Ora tutto, quello che dovete fare, è distribuire per bene nel vostro calendario dell’avvento i vari regalini, a seconda della categoria.

Io consiglio di ripetere una sequenza identica in modo da dare omogeneità.

Vi lascio un semplice schema da cui prendere spunto.

 

calendario dell’avvento
Schema organizzazione dei regali per il calendario dell’avvento

Buon lavoro!

Marta Milone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *