Bellezza

Manicure fai da te – come curare le nostre mani da sole

Il rientro dalle vacanze è anche “ristrutturazione” del nostro corpo con scrub, impacchi per i capelli, maschere per il viso e magari una nuova manicure.

Vorrei infatti concentrarmi sulle nostre mani e spiegarvi come possiamo curarle da sole, con pochi e semplici passaggi. Io non amo la ricostruzione delle unghie, le ho da sempre preferite corte e naturali anche se qualche volta mi concedo lo smalto semi-permanente.

Ci sono in realtà due tipi di manicure: una “curativa” da fare circa una volta al mese e una più rapida per la sola applicazione dello smalto.

Vediamo come procedere per quanto riguarda la prima:

dobbiamo innanzitutto rimuovere il vecchio smalto (preferendo solventi senza acetone e allergeni) e ammorbidire le cuticole. 

Per farlo, immergiamo le mani per qualche minuto in acqua tiepida, poi applichiamo gel o olii sul giro cuticole per facilitarne la rimozione.

manicure

Una volta idratato le mani con creme o maschere, possiamo iniziare a spingere indietro le cuticole (preferibilmente con un bastoncino di legno di arancio). Ammesso che non siano troppo lunghe o spesse, sarebbe bene cercare di non tagliare le cuticole. Eviteremo così che diventino ancora più resistenti. Non dimentichiamoci poi che servono a proteggere dagli agenti patogeni. Si ridurranno col tempo e con una costante idratazione.

Possiamo ora tagliare, limare e quindi dare forma alle nostre unghie. Ricordiamoci di limare dagli angoli verso il centro e sempre in un’unica direzione – mai tornare indietro per evitare di “scaldare” e quindi sfaldare l’unghia.

Con un buffer non ci resta poi che levigare e infine lucidare le unghie.

Possiamo quindi finalmenta passare allo smalto.

È importante applicare prima una base (ne esistono tantissime a seconda delle nostre esigenze: anti-giallo, anti-rottura, leviganti…).

Passiamo poi al colore partendo dal mignolo (in questo modo eviteremo di rovinare le unghie già smaltate). Non è necessario prelevare troppo prodotto (per facilitare l’asciugatura). Con la seconda passata possiamo anche “sigillare” la punta dell’unghia per evitare che lo smalto si sbecchi. 

manicure

Via infine con il top coat che ci permetterà di aumentare la durata dello smalto e di donare anche maggiore lucentezza.

manicure

Per un’asciugatura più rapida dello smalto, possiamo utilizzare delle gocce asciuga-smalto (c’è anche chi immerge le unghie in acqua fredda). Io utilizzo un top coat fast dry a mio parere fantastico che aciuga lo smalto molto velocemente permettendomi di tornare operativa all’istante. Le unghie restano lisce ed intatte senza segni nè sbeccature.

Se vogliamo, terminiamo con un olio per cuticole (il marchio Essence offre parecchi prodotti anche per la decorazione delle unghie a prezzi contenuti).

Con la manicure per la sola applicazione dello smalto, ci basterà prima rimuovere le cuticole e ovviamente, se necessario, tagliare e limare le unghie. Evitiamo olii, creme e il buffer per lucidare (nemici della buona durata dello smalto).

Lo so che l’estate sta finendo ma non me la sono sentita di applicare già uno smalto scuro. Prepariamoci a tingere le nostre unghie di rosa, beige, nero, bordeaux, viola, grigio, dell’intramontabile rosso e infine di colori opachi per la nuova stagione. I nuovi trend possono forse ispirarci a sperimentere con una nuova manicure

 

Valentina Florio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *