Creatività

Idee per restaurare un appartamento

La mia famiglia possiede un appartamento in centro a Bari acquistato dai miei nonni che, negli anni ottanta, venne restaurato ad opera di mio papà, architetto.

Il palazzo, costruito nell’ultima decade dell’ottocento in stile neoclassico, è  situato in una zona centrale della città.

All’interno dell’appartamento, in alcune stanze vi sono le tipiche volte a botte, mentre in altre si trovano quelle a crociera che rendono i soffitti alti quattro metri.

La casa è divisa in zona giorno con affaccio alla strada e zona notte che si affaccia nel cortile interno del palazzo.

Il parquet in rovere chiaro gli ha sempre donato un fascino moderno. Negli anni novanta, unitamente alla scelta fatta dai miei genitori di un arredamento che univa pezzi classici con pezzi più moderni e alla presenza delle porte originali in legno massello, mostrava tutto il suo fascino.

Da quindici anni a questa parte l’appartamento è stato impiegato in diversi usi. Prima come studio privato di professionisti e poi come base per alcuni studenti dell’università di Bari. Di conseguenza il suo fascino originale è andato perso e alcune noncuranze hanno lasciato il segno tra le quali le porte scheggiate e il parquet divelto.

Ho quindi deciso di donargli una nuova vita, ma soprattutto di tornare a viverci con la mia famiglia! Sento il bisogno di far respirare alla mia bambina di cinque anni gli stessi odori della mia infanzia che mi mancano molto.

Abbiamo un budget inferiore ai diecimila euro da dedicare a una ristrutturazione superficiale, ma ben fatta.

I lavori prevedono:

– La sistemazione del parquet con levigazione e verniciatura più scura per renderlo più moderno ed in armonia con il resto dei lavori;

– La pittura di tutte le pareti e delle volte nel colore bianco così da ampliare visivamente gli spazi e godere al massimo la loro vastità strutturale;

– La sistemazione dei vari problemi legati all’usura del tempo e il rimodernamento della cucina che attualmente è in muratura. Per quest’ultimo vano, ho deciso di acquistare una cucina modulare per sistemarla seguendo le mie necessità. Ho scelto di dare a tutto l’ambiente uno stile industriale giocando sui colori grigio, bianco e metallizzato che armonizzerò con le altre stanze e con i mobili di famiglia in legno massello già presenti in casa.

Ecco come si presenta attualmente la cucina.
Ed ecco come la trasformerò utilizzando colori e ante come in questa foto, presa da Pinterest.
Questo schizzo a mano rappresenta la mia idea di dove posizionare i punti luce della cucina: magari su una trave di legno massello oppure su di un tubo metallico di tipo industriale, per dare quel tocco di stile in più all’ambiente.

 

Questo è il grande salone, dove ridipingerò le pareti e scurirò il parquet.

Per il salone ho deciso di intervenire poco. È  la stanza che ha conservato maggiormente il fascino originale con la sua maestosità negli spazi e nelle volte.

Ridipingerò le pareti e i soffitti, vi porró i mobili di famiglia e quelli da me acquistati cercano di creare armonia tra loro. Terminerò il restauro con la levigatura del parquet e la sua coloritura più scura in modo da dare alla stanza un aspetto classico ma in chiave moderna. Lo accosterò alle pareti bianche ed al grigio che ho scelto per sistemare le bellissime porte originali.

restaurare

restaurare
Questa immagine presa da Pinterest, mi è servita da ispirazione per la scelta dei colori che utilizzerò nell’appartamento.

Infine è presente una piccola veranda che penso di allestire come un piccolo angolo verde e ricreare un mini salottino di relax.

restaurarerestaurare

 

Marialuigia Girone

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *