MaVie

#PerchéSì

Trenta giovani metteranno alla prova le proprie capacità per affinarle con la pratica e confrontarsi con gli esperti: i finalisti del Contest, infatti, avranno la possibilità di partecipare all’hackathon.

 #PerchéSì

Trenta studenti eccellenti selezionati dai percorsi di comunicazione medico-scientifica si sfideranno mercoledì 20 giugno nel primo hackathon sulla comunicazione dei vaccini, promosso da Sanofi Italia all’interno di #PerchéSì, il primo contest in Italia sulla corretta ed efficace comunicazione sul valore della vaccinazione.

Un laboratorio di idee che vedrà la partecipazione di grafici, designer, startupper, studenti e neolaureati in comunicazione medico-scientifica, freelance legati al mondo del visual e del video.

 

Hanno preso parte al concorso #PerchéSì 60 progetti presentati da operatori di sanità pubblica, università, centri di ricerca, mondo dell’associazionismo, società scientifiche, ASL e distretti sanitari per partecipare al contest

La gara si svolgerà all’interno del Talent Garden Calabiana (TAG) di Milano.

Giovedì 21 giugno scopriremo i vincitori dell’hackathon e del contest #PerchéSì, al quale hanno partecipato attori della sanità pubblica provenienti da tutta Italia.

progetto vincitore sarà offerto un master intensivo in comunicazione in ambito sanitario e vaccinale presso la prestigiosa TAG Innovation School, scuola di formazione sulle competenze digitali promossa da Talent Garden.

Ecco i progetti finalisti:
 

  • Campagna promozione vaccinazione influenzale, Università di Perugia/Azienda Ospedaliera universitaria
  • vaccinarsinpuglia.org, Università degli studi di Bari
  • Campagna vaccinazioni operatori sanitari, SIP (Società italiana di pediatria)
  • VaccinQuiz, SIP (Società italiana di pediatria)
  • evento Adulti e Vaccinati, Università di Pisa
  • vaccinarsiinsicilia.org, Università degli studi di Palermo
  • progettobfree.it, FIMP (Federazione Italiana medici pediatri)
  • #azionesalute, ASL di Taranto
  • I vaccini tornano a scuola, ASL di Taranto
  • #ProteggitiperProteggermi, Università degli studi di Palermo/Azienda Ospedaliera universitaria

A valutarli una giuria formata da: Paolo Bonanni, Simona Maschi, Barbara Sgarzi, Letizia Gabaglio, Tommasa Maio, Giampietro Chiamenti, Rocco Russo e Antonio Ferro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *