Ricette

Torta tenerina ferrarese al cioccolato

tenerina
Uova di cioccolato avanzate da Pasqua

Torta Tenerina è la parola d’ordine del giorno!

 Non so se sia una situazione comune, ma casa nostra a Pasqua si riempie di uova di cioccolato, i cui rimasugli restano chiusi in contenitori ermetici per mesi.

Chiariamoci, fosse per me spazzolerei tutto in un nanosecondo! Però la mia nutrizionista mi sta col fiato sul collo e mi piazza strategicamente gli appuntamenti dopo le feste, così devo cercare di stare il più attenta possibile, altrimenti poi chi la sente!
La soluzione per sbarazzarmi di tutto il cioccolato avanzato delle uova – senza mangiarmelo io ovviamente – è piazzarlo in qualche torta, che poi il mio goloso marito provvederà a finire in poco tempo. Et voilà!

Quella che andiamo a preparare oggi è il dolce tipico della città di Ferrara, la buonissima torta tenerina (chiamata anche tacolenta, che in dialetto significa proprio appiccicosa): una strepitosa torta al cioccolato caratterizzata da un guscio croccante e un ripieno che si scioglie in bocca.

Ingredienti

  • 300gr di cioccolato fondente
  • 150gr di burro
  • 150gr di zucchero
  • 50gr di farina
  • 6 uova
  • Qualche goccia di succo di limone
tenerina
Cioccolato fondente

Procedimento

Come avrai notato ci sono pochi ingredienti e soprattutto manca il lievito. La caratteristica della torta tenerina infatti è quella di essere una torta bassa e umida.

Inizia tritando il cioccolato con un coltello, e poi fallo sciogliere a bagnomaria.

Monta gli albumi a neve con metà dello zucchero e qualche goccia di limone, mentre in un’altra terrina mescola i tuorli con la restante metà di zucchero, fino ad ottenere una crema liscia e chiara. Mentre avrai fatto queste operazioni il cioccolato sarà leggermente intiepidito, quindi ora puoi aggiungere il burro a pezzetti e mescolare il tutto per farlo sciogliere.

Versa il composto di cioccolato e burro sciolti nella ciotola con i tuorli e lo zucchero, mescola bene con lo sbattitore e poi aggiungi gli albumi, incorporandoli però delicatamente con una spatola per non smontarli.

Unisci infine la farina, setacciata, per non creare grumi, e mescola sempre delicatamente.

Tenerina appena tolta dal forno

Fodera una teglia di carta da forno (oppure imburra e infarina uno stampo, io per comodità preferisco la carta da forno, così la torta è più facile da estrarre e non rischio che si attacchi l’impasto allo stampo), poi versa il composto e cuoci nel forno già caldo a 180 gradi per una mezz’ora circa.

Lascia raffreddare la torta tenerina in forno con lo sportello aperto, sformala e poi decora con lo zucchero a velo a piacere.

Le ho dato un morso giusto per fare la foto!

Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *