Mamma&Bambino

Spannolinamento, l’esperienza di @_mami_e_bimba_

Lo spannolinamento dei nostri bambini, un momento importante. Ecco la storia di Ilenia e Azzurra.

Sono Ilenia, giovane mamma ventenne di una quasi trenne scatenata di nome Azzurra e vi racconto la nostra esperienza con lo spannolinamento.

Come vi ho già detto, Azzurra avrà 3 anni a Luglio. Io da mamma molto ansiosa e rompiballe ho voluto (o almeno ho provato) a levarle il pannolino presto. Qualche mese Prima che compisse due anni, un giorno di Giugno, mi sono armata di diciassette mutandine pulite e stirate e di tanta (troppa) pazienza. 

Ciò che desideravo era saltare lo step del vasino per passare direttamente al riduttore. Così una mattina ho levato il pannolino ad Azzurra (22 mesi più o meno) e la lasciata libera con magliettina e mutandine, pronta per centrare qualche pipì.

Risultato? Azzurra si è sentita stranita fin dall’inizio e in un ora  ha fatto sette pipì a terra, consumando quasi tutte le mutandine e non permettendomi di poter continuare con lo spannolinamento. 

Da quel giorno per me era già caput, avrei riprovato magari dopo il compimento dei due anni. Lei però sembrava essere ancora molto stranita: stava cominciando a diventare stitica (cosa mai successa perchè fa la pupù anche tre volte al giorno) e cominciava a non voler fare neanche più la pipì nel pannolino (che per disperazione sono tornata a metterle).

Dopo varie settimane di crisi, di perette al miele, di incoraggiamenti nel farle fare la pipì (anche addosso, non faceva nulla, basta che la faceva.. cominciava a tenersela anche per cinque-sei ore) etc. ho deciso di comprarle un vasino. Molte persone mi consigliarono che probabilmente la bambina voleva un appoggio sotto ai piedi per fare i bisogni. Tentare non mi costava nulla e così gliene comprai uno: molto semplice e senza molti disegnini per evitare che la distraessero. 

Non glielo presentai come “vasino per fare la pipi” ma come un gioco. Mi ricordai poi che proprio a lei, le fu regalato un bambolotto che faceva la pipì con vasino annesso e allora le spiegai che se il bimbo beveva, faceva la pipì dentro al suo vasino.

Ne rimase stupita e subito volle provare il nuovo gioco. Si levò il pannolino. bevve tanta acqua, si sedette sul vasino e dopo qualche minuto (un bel po di minuti) le uscì qualche gocciolina dritta dritta nel vasino.

Era (ed ero) talmente felice che non riuscivo neanche capacitarmi che stava crescendo e stava per intraprendere un passo grandissimo! E’ stata dura captare i suoi movimenti, le sue facce e le sue paroline ma alla fine i nostri eroi ce l’hanno fatta.

Siamo riuscite a levare il pannolino durante il giorno. Per un periodo ha continuato a farla nel vasino (infatti dovevo portarmelo ovunque andavo nascondendolo dietro al passeggino) poi le ho presentato il water e in pochi giorni si è abituata anche a quello. Ora la fa soltanto nel water. Prima di uscire mi assicuro di averla mandata al bagno per bene e in caso in cui stiamo fuori casa per più di un paio d’ore mi munisco di almeno due cambi e di salviette umide. 

Durante la notte, glielo metto solo se prima di andare a letto ha bevuto tanto perché si sveglia durante la notte, se la fa addosso e si riaddormenta.. io poi me ne accorgo il giorno dopo. In un anno è stata bravissima anche la notte, senza pannolino le è scappata soltanto una decina di volte! 

Non ho fretta anche se a Settembre andrà alla materna.. l’importante è che durante il giorno usi le mutandine! 

1 thought on “Spannolinamento, l’esperienza di @_mami_e_bimba_

Rispondi