Ricette

Torta sette vasetti e mezzo alla ricotta

La torta sette vasetti e mezzo alla ricotta è anche detta “la torta delle 24 ore”, perché raramente dura più di un giorno!

 È facilissima da fare e non serve la bilancia perché si usa come misurino un vasetto di yogurt che nella ricetta originale veniva usato, ma in questa mia rielaborazione l’ho sostituito con il latte.

Lo so che ora inizia a fare caldo e anche a me passa la voglia di accendere il forno, però il mio consiglio è di prepararla alla sera, dopo cena, quando fa fresco e i bimbi sono a nanna, in modo da fargli trovare una bella sorpresa per colazione!

 

Ingredienti

 

  • Due vasetti di farina
  • Due vasetti di zucchero
  • Un vasetto di fecola di patate (che la rende soffice soffice)
  • Un vasetto di amido di mais
  • Una bustina di lievito
  • Due uova
  • Un vasetto di latte
  • Mezzo vasetto di olio di semi
  • 250 gr di ricotta

 

Procedimento

 

Inizia versando in una terrina tutti gli ingredienti secchi, cioè farina, zucchero, fecola, amido e lievito. Io non li setaccio ma li mescolo per bene con una frusta.

In un’altra ciotola rompi le uova, aggiungi la ricotta, il latte e l’olio di semi e amalgama il tutto con lo sbattitore elettrico.

A questo punto versa poco per volta, sempre mescolando con lo sbattitore, il mix di farina, zucchero, ecc nella ciotola con uova, latte, olio e ricotta.

 

Torta sette vasetti e mezzo alla ricotta

 

Essendo la mia torta preferita la faccio spessissimo e ho provato un sacco di varianti.

Ad esempio puoi provare:

  • a farla bicolore, ovvero versare mezzo impasto nello stampo e aggiungere alla metà rimasta un paio di cucchiai di cacao in polvere, mescolare bene, versare nella teglia e infornare;
  • ad aggiungere qualche cucchiaiata di crema pasticcera qua e là appena prima di metterla in forno;
  • ad aggiungere delle gocce di cioccolato, o pezzetti ricavati tagliando grossolanamente una tavoletta. C’è anche il doppio trucco per non farle scendere tutte in basso durante la cottura: metti le gocce di cioccolato in congelatore per un’oretta prima di usarle, oppure infarinale e setacciale prima di versarle nell’impasto. Io li ho provati tutti e due e devo dire che funzionano entrambi.

La cottura è sempre la stessa, 45-50 minuti a 175 gradi. Il tempo può variare leggermente a seconda del tipo di forno, cioè se statico o ventilato, quindi dalle un’occhiata di tanto in tanto durante la cottura.

A tempo terminato controlla con uno stecchino se è asciutta, spegni il forno, socchiudi lo sportello e lasciala raffreddare lì. 

 

 

Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *