Ricette

Il pic nic perfetto

pic nic

Questo è il momento di passare del tempo all’aria aperta e godersi il clima fresco e primaverile. Giocare, camminare e perchè no? Anche mangiare. Uno dei momenti che ricordo con piacere di quando ero piccola erano proprio le gite con lo zainetto in spalla pieno di tante cose buone da mangiare e l’occorrente per accoccolarsi su un grande prato verde. Forse oggi non è più così tanto di moda, è forse più un’abitudine anni ’90.

Ma è un momento per grandi e per piccini, l’occasione per stare insieme e apprezzare la bellezza della natura. Al mare, in montagna, vicino ad un ruscello, in collina…la parola d’ordine è: via! La giornata del pic-nic per eccellenza è proprio il giorno di “Pasquetta”. Ma come rendere infallibile la vostra “scampagnata”?

Ecco qualche consiglio utile per il vostro pic-nic perfetto:

  • Ricordatevi di indossare scarpe comode e un abbigliamento così detto “a cipolla” perché in primavera il tempo è pazzerello!
  • Per i più piccoli meglio indossare un cappellino per i primi raggi di sole e magari anche una crema protettiva se si sceglie la spiaggia!
  • Se oltre al pranzo all’aria aperta volete fare una camminata o un giro in bicicletta, meglio preparare uno zaino con le provviste e non il classico cesto, così da essere più comodi. Per i più piccoli meglio indossare un cappellino per i primi raggi di sole e magari anche una crema protettiva se si sceglie la spiaggia!
  • Portate con voi più di un plaid in pile, perché oltre ad apparecchiare se ci riuscite perchè non approfittare e fare una bella pennichella!

Ma cosa mettere dentro lo zainetto per la gita di Pasquetta?

Quest’anno vi propongo un pic nic con stile Spanish, ricco di tapas e stuzzichini. La mia idea è un finger-food fatto di mini torte salate, polpette vegetariane e di carne, tortilla di patatas, spiedini di frutta e involtini di verdure grigliate e formaggio. Un menù vario leggero, fresco e ideale se il giorno prima non avete rinunciato a nulla onorando la cucina della mamma!

Apparecchiate all’italiana con una tovaglia a quadrettoni o floreale, meglio se in carta usa e getta così da non doverla riportare indietro. Non dimenticate i tovaglioli di carta, i piatti, le posate, un thermos col caffè per i più grandi, della buona musica per rendere più giocoso il pomeriggio e qualche gioco per i piccoli invitati. Un coltello per tagliare pane o formaggio, dei sacchetti per i rifiuti e le bibite poste in una bella borsa frigo per mantenerne la temperatura.

Cosa resta da fare se non scegliere la giusta compagnia? Buona Pasquetta.

 

Rispondi