Lifestyle

Verso le luci del Nord per trovare una risposta

 

Copertina "Verso le luci del Nord"
Copertina “Verso le luci del Nord”

Il viaggio è sempre una scoperta, ma che accade se questo percorso è necessario per salvarsi?

Sono trascorsi vent’anni dal Grande Bagliore, e Tamara e Dave sono in viaggio per la California verso il monastero di Newberry Spring, per esorcizzare Sorella Magdalene. Si tratta di una prova, che una volta superata gli permetterà di proseguire il loro percorso, disseminato di insidie tese dal Maligno. Storie di possessione sempre più difficili da risolvere. La mentalità predominante è quella gnostica, ma non mancano riferimenti alla simbologia e alle religioni ebraica e cattolica. Tamara stessa per sconfiggere il Male spesso si rifugia nella Bibbia.

Lo scenario di questo fantasy è quello post-apocalittico, pochi i superstiti, tra questi Tamara e Dave, che per trovare le risposte di quanto accaduto vent’anni prima si mettono in viaggio alla ricerca delle Luci del Nord, le sole in grado di dare una risposta ai loro quesiti.

Il loro percorso li porterà a New Orleans, città di stregoni: dove l’Alfiere Bianco e l’Alfiere Nero si contendono la supremazia dei mondi spirituali.

I Grigi sono la personalità predominante: non si schierano. Tutto questo è molto altro è “Verso le luci del Nord” romanzo d’esordio di Alessia Savi, giovane scrittrice di Parma.

“Verso le luci del Nord”, uscito da poche settimane in forma digitale, vanta già numerose recensioni e pare essere destinato ad essere un urban fantasy di cui sentiremo parlare per diverso tempo.

In una società sempre più delusa dalla classe dirigente e politica, con difficoltà nella realizzazione dei propri ideali, i due protagonisti, nella loro ricerca spasmodica di salvezza e risposte sembrano l’ultima speranza dell’umanità ormai disumanizzata e pronta a sacrificare tutto per un giorno in più e un pasto caldo.

author_store

“Verso le luci del Nord” è in disponibile su Amazon ed è disponibile in formato Kinde. Per conoscere meglio l’autrice è possibile visitare il sito www.alessiasavi.com

 

Rispondi