I 10 errori più comuni nella cura dei capelli

 

È possibile avere dei capelli lucenti, sani e forti adottando buone abitudini ed evitando di commettere certi errori comuni.

Vediamo di seguito quali sono i 10 errori più comuni nella cura dei capelli. 

1. Strofinare i capelli con l’asciugamano

Quando i capelli sono bagnati sono più fragili. Frizionarli energicamente con l’asciugamano irruvidisce la cuticola e rende i capelli opachi e dall’effetto crespo.

Quel che devi fare, invece, è avvolgere i capelli in un turbante per non più di 5 minuti, per poi scuotere le ciocche con le dita.

2. Lavarsi i capelli senza spazzolarli prima

I capelli vanno districati prima di lavarli, usando una spazzola di legno delicata. In questa maniera, non si annoderanno durante il massaggio con shampoo ed acqua. Pettinarli da bagnati spezza i capelli, pur se non avverti alcun dolore.

3. Lavarsi i capelli troppo spesso 

Lo shampoo quotidiano non è consigliabile, a meno che i tuoi capelli non siano grassi e sottili. Lavandoli troppo frequentemente disidrati il cuoio capelluto, indebolisci i capelli e stimoli le ghiandole sebacee del cuoio capelluto a produrre – paradossalmente – più sebo. Così, entri in un circolo vizioso da cui sarà difficile uscire, poiché i capelli saranno sempre più grassi!

4. Non applicare il balsamo sulle radici

Il balsamo si applica solo sulle punte, ci hanno detto sempre, per non appesantire i capelli. Invece non è del tutto giusto: ogni tanto anche il cuoio capelluto ha bisogno di nutrimento. Non sempre, ma qualche volte applica pure il balsamo sulle radici, con l’accortezza di risciacquare bene la testa, finché l’acqua non scorre limpida e i capelli siano “stridenti” al tatto.

5. Non pettinare le radici dei capelli

Ti hanno insegnato che bisogna usare spazzola e pettine solo sulle lunghezze? Invece non va bene: è conveniente massaggiare i capelli sin dalle radici, poiché la spazzola stimola la circolazione e la crescita dei capelli. Usa una spazzola delicata se hai paura di strappare i capelli, però non trascurare il cuoio capelluto.

6. Non proteggere i capelli prima della piastra

Qualunque styler, anche quelli più moderni, danneggia la fibra capillare perché applica calore, specie se viene usato ogni giorno. Ceramica e tormalina sono da preferire rispetto al ferro, però per proteggere davvero i capelli devi applicare uno spray specifico su capelli ben tamponati prima della piastra o simili.

7. Usare la piastra sui capelli umidi

I capelli bagnati, come già detto, sono molto deboli. Utilizzare piastre e ferri arricciacapelli o qualsiasi styler quando sono umidi li spezza, bruciando i follicoli della fibra capillare. Non importa se vai di fretta, i capelli devono essere completamente secchi prima di usare lo styler!

8. Cotonare i capelli troppo spesso

I capelli vaporosi e cotonati sono trendy e molto belli, ma il movimento di pettinarli dalle punte verso le radici li spezza. Ok cotonarli ogni tanto ma non esagerare.

9. Applicare lacca o altri spray prima della piastra

Gli spray che lasciano la patina non vanno usati prima di arricciare o strizzare i capelli con lo styler, perché il loro alcol, a contatto con il calore, si brucia, e così lo fanno anche i capelli. Gli spray fissanti vanno applicati dopo il curling o la stiratura.

10. Tentare di riparare il danno

Una volta che è apparsa la doppia punta non c’è niente da fare. Non credete ai prodotti “miracolosi” che promettono di ripararli o, in qualche modo, di riunire le doppie punte.

Piuttosto, evitate tutti questi 10 errori più comuni nella cura dei capelli e prevenite il danno!

Rispondi